Come fare.../ Contorni/ Cosa cucino oggi?/ Stuzzichini

Chips di verdure disidratate: stuzzichino leggero e sfizioso

Chips di verdure disidratate

Le chips di verdure disidratate sono uno stuzzichino vegano perfetto per tante occasioni. Ottime come antipasto, o come alternativa light alle patatine fritte, possono essere utilizzate anche come accompagnamento creativo per primi e secondi piatti. Questa ricetta facile e gourmet arriva dall’amatissimo chef Carlo Cracco, che nel suo ristorante le propone agli ospiti come entrée, da consumare nell’attesa dell’ordinazione. Se stai cercando una preparazione sana, colorata e di grande effetto questi stuzzichini vegan sono quello che fa per te.

Patate, zucchine, carote, rape rosse, radicchio, zucca, topinambur…divertiti ad accostare e mischiare verdure diverse e sorprendi i tuoi ospiti con una ricetta originale e per tutti i palati. Preparare a casa tue le chips di verdure disidratate è facilissimo, basta seguire alla lettera i consigli dello chef.

I trucchi per chips di verdure disidratate dorate e croccanti

Per ottenere chips di verdure disidratate sottili e croccanti il nostro consiglio è quello di utilizzare una mandolina o un’affettatrice. Per permette alle verdure di perdere l’acqua di vegetazione rilasciata dal taglio, è importante lasciarle riposare su carta da cucina. Il trucco dello chef per raggiungere un risultato perfetto è l’impiego di un essiccatore per alimenti. In questo modo non dovrai preoccuparti di girare in continuo le verdure, né rischierai di fargli perdere la forma. L’essiccatore è uno strumento estremamente utile in cucina, non solo per preparare le chips di verdure al forno, ma anche per disidratare carne e frutta. È formato da tanti ripiani forati che si sovrappongono, permettendo all’aria calda di circolare uniformemente. Se non possiedi un essiccatore, l’alternativa è sistemare le verdure sulla griglia del forno ventilato a 70° per un paio di ore, e girarle ogni 10-15 minuti.

Leggere, saporite e raffinate, le chips di verdure disidratate sono un’idea preziosa per aprire ogni menù. Mettiti alla prova con la ricetta dello chef!

Chips di verdure disidratate: la ricetta dello chef

Stampa la ricetta
Dosi per: 4 persone Tempo: 2 H

Ingredienti per 4 persone

  • Verdure a piacere tra:
  • patate gialle o viola
  • zucca
  • rapa rossa
  • carote
  • zucchine
  • topinambur
  • radicchio
  • insalata belga

Procedimento

1

Sbuccia le patate e tagliale sottilmente con una mandolina. Porta a bollore un tegame con acqua e mezza tazzina di aceto e sbollenta le fettine di patate per 5 secondi. Scola subito le patate e versale in acqua e ghiaccio. Quando si saranno raffreddate sistema le fettine ben stese e asciugale tamponando con carta assorbente da cucina.

2

Taglia le carote, la zucca e il tipinabur a fettine e adagiale ben stese su carta da cucina assorbente per alcuni minuti.

3

Riponi le fette di verdure sulle griglie del forno e lasciale asciugare a 70 gradi in modalità ventilata per 2 ore circa. Gira le verdure ogni 15 minuti.

4

In alternativa, riponi le verdure nei vari ripiani dell'essiccatore e lasciale disidratare per 1 ora e 45 minuti circa, a seconda la tipologia di verdura. Gira tutte le verdure dopo 50 minuti.

5

Servi le chips di verdure disidratate come stuzzichino al posto delle classiche chips di patatine (fritte), come antipasto, come contorno, o come decorazione su primi o secondi piatti.

Summary
Recipe Name
Chips di verdure disidratate
Published On
Preparation Time
Cook Time
Total Time
Average Rating
5 Based on 6 Review(s)

Potrebbe interessarti anche:

Nessun commento

Lascia un commento