Piatti tipici italiani/ Primi di carne/ Primi piatti/ Ricette campane

Gnocchi alla sorrentina, sapore mediterraneo

Gnocchi alla sorrentina

Gli gnocchi alla sorrentina sono uno dei primi più celebri della tradizione gastronomica campana. Il successo di questa ricetta è senz’altro legato alla semplicità della preparazione. Con pochi, rapidissimi passaggi, è infatti possibile portare in tavola un piatto adatto a qualsiasi occasione e capace di deliziare anche i palati più esigenti. Se il tempo è poco e si vuole fare bella figura, gli gnocchi alla sorrentina sono la soluzione ideale per vincere ogni sfida culinaria.

Gli ingredienti degli gnocchi alla sorrentina sono tra i più rappresentativi della cucina mediterranea e della Campania: pomodoro fresco, mozzarella e basilico, un vero e proprio tris d’assi. Secondo l’usanza locale, gli gnocchi possono tuttavia essere conditi anche con il ragù napoletano, in sostituzione del sugo di pomodoro. A quel punto si sistemano in una terrina da forno (solitamente di coccio), vengono spolverati di parmigiano, fiordilatte e basilico, per poi essere infornati e serviti caldissimi.

Un po’ di storia degli gnocchi

Se alla Penisola Sorrentina e alla Campania si deve l’idea di un condimento così sfizioso, la preparazione degli gnocchi, e la loro storia, richiedono invece un paragrafo a parte. Gli gnocchi di patate sono una creazione relativamente recente, che ha iniziato a diffondersi solo alla fine del 1800, quando l’Europa ha cominciato a sperimentare gli utilizzi delle patate importate dall’America. Pietanze simili agli gnocchi di patate venivano tuttavia realizzate da tempo. Alcuni esempi sono gli zanzarelli lombardi a base di pane e mandorle e i malfatti secenteschi con farina, acqua e uova. In Campania gli gnocchi di patate sono detti anche strangulaprievete (strangolapreti), ma non è chiaro se questo curioso nome sia un’allusione al famigerato appetito dei preti, o l’unione tra due parole di origine greca (strangulos e preptos) per descrivere la loro forma rotonda.

L’unica certezza è che gli gnocchi alla sorrentina, con la loro armonia di sapori e la bontà della mozzarella filante, sono una delle idee più azzeccate per rendere onore all’invenzione degli gnocchi. Scopri come servire questo piatto simbolo della cucina campana seguendo i passaggi della ricetta!

Gnocchi alla sorrentina

Stampa la ricetta
Dosi per: 4 persone Tempo: 45min

Ingredienti per 4 persone

  • 800 grammi di gnocchi di patate
  • 500 grammi di salsa di pomodoro passata
  • 200 grammi di mozzarella fior di latte
  • 1 spicchio d'aglio intero
  • mezza cipolla tritata
  • foglie di basilico
  • formaggio grattugiato
  • olio di oliva
  • sale fino e pepe macinato

Procedimento

1

In un tegame scalda un filo di olio d'oliva con lo spicchio di aglio schiacciato, la cipolla tritata, qualche foglia di basilico sminuzzata e lascia soffriggere un paio di minuti.

2

Elimina l'aglio, aggiungi la salsa di pomodoro e un pizzico di sale, mescola e lascia cuocere 15 minuti con coperchio.

3

A fine cottura preleva una tazza di sugo, che servirà successivamente.

4

In un ampia pentola con acqua leggermente salata lessa gli gnocchi, appena vengono a galla raccoglili con un mestolo forato e versali nel tegame con il sugo di pomodoro caldo.

5

Manteca gli gnocchi con un filo d'olio ed una manciata di formaggio grattugiato.

6

Con la salsa di pomodoro conservata cospargi il fondo dei o del tegame che utilizzerai per la gratinatura in forno, riempi con metà gnocchi, cospargi la mozzarella tagliata a dadini, ricopri con i rimanenti gnocchi e spolvera con formaggio grattugiato.

7

Fai gratinare gli gnocchi in forno per 10 minuti a 200 gradi e servili subito.

Summary
Recipe Name
Gnocchi alla sorrentina
Published On
Preparation Time
Cook Time
Total Time
Average Rating
5 Based on 3 Review(s)

Potrebbe interessarti anche:

Nessun commento

Lascia un commento