Biscotti/ Ricette pugliesi

Intorchiate, biscotti pugliesi con mandorle e zucchero

intorchiate

Le intorchiate sono dei dolci tipici pugliesi, dei biscotti a forma di piccole treccine con mandorle incastonate. Le intorchiate si ricavano da un impasto a base di farina, zucchero, olio di oliva, burro (o strutto), vino bianco e lievito per dolci. Croccanti, leggeri e friabili, le intorchiate sono una specialità inserita nell’elenco dei prodotti pugliesi agro alimentari tradizionali (PAT).

Ricetta intorchiate

  • 500 grammi di farina per dolci 00
  • 175 grammi di zucchero
  • 70 grammi di burro o strutto
  • 50 grammi di olio di oliva
  • 150 grammi di vino bianco secco
  • 100 grammi di mandorle interne con pelle
  • 10 grammi di lievito per dolci
  • zucchero semolato per la finitura

Procedimento

Setaccia la farina con il lievito, mescola a secco con lo zucchero e impasta con il burro tagliato a pezzettini, il vino e l’olio di oliva. Lavora la pasta fino a quando sarà liscia e morbida. Copri con pellicola e lascia riposare in frigorifero 30 minuti.

Dopo il riposo taglia pezzettini di impasto grandi quanto ad una noce (per farli tutte uguali consiglio di pesarli 35 grammi cadauno). Arrotola con le mani ricavando dei grissini lunghi 30 centimetri, stacca un pezzo di 10 cm, piega a V la striscia lunga e fissa nel punto della curva la striscia piccola. Intreccia i lembi ottenendo piccole treccine.

Cospargi le intorchiate nello zucchero semolato e sistema i biscotti su una teglia rivestita con un foglio di carta da forno. Fissa 2-3 mandorle in ogni treccia e cuoci i biscotti in forno a 180 gradi per 12-13 minuti fino a quando saranno appena dorati.

Potrebbe interessarti anche:

2 Commenti

  • Reply
    Beattrice
    21 gennaio 2018 at 19:31

    Ciao. Ho mangiato biscotti simili in forma – mandorle incluse – ma SALATI. Come si chiamano e come si fanno? Grazie!

  • Lascia un commento