Dolci/ Dolci fritti/ Ricette marchigiane

Crema fritta, dalle Marche con dolcezza

Crema fritta

La crema fritta è una ricetta regionale tipica delle Marche, dove questi gustosi cubetti protetti da un involucro fragrante sono detti anche “cremini”. La preparazione tuttavia è diffusa anche in altre parti d’Italia, sia pure con alcune differenze. Se nelle Marche (ma anche in Emilia Romagna) la crema fritta fa parte di un antipasto salato, nella consuetudine veneta viene invece servita come dessert a fine pasto, in particolare durante il periodo di Carnevale.

La cucina marchigiana ha indubbiamente la capacità di distinguersi per la varietà e la bontà dei suoi fritti. Tutti conoscono certamente le olive ascolane, ormai patrimonio della cucina nazionale a tutti gli effetti. La crema fritta, invece, è un segreto rimasto un po’ all’ombra, ma gelosamente custodito nei ricettari delle famiglie marchigiane e quotidianamente preparato in ristoranti e negozi di pasta all’uovo. La crema fritta è infatti uno sfizio che non può mancare nei menù delle feste regionali, e viene generalmente servita insieme alle olive ascolane, e ad altri fritti misti per aprire il pasto o accompagnare i secondi di carne.

Come mangiare e preparare la crema fritta

La preparazione della crema fritta marchigiana è davvero semplice e alla portata di tutti, sicuramente è una ricetta meno impegnativa rispetto alle olive ascolane. Il connubio tra olive e crema tuttavia è esplosivo: le note dolciastre della crema sono infatti l’ideale per depotenziare il retrogusto amaro delle olive, e alternando un pezzo all’altro farai fatica a fermarti. Per portare in tavola questi deliziosi cubetti si parte da una classica crema pasticciera, la stessa che usiamo per farcire torte e altri dolci. È essenziale che la crema risulti compatta e liscia, a quel punto va fatta raffreddare e compattare.

Una volta pronta la crema si procede al taglio (a cubetti o losanghe) e si può partire con la frittura. La crema fritta, perfetta come antipasto, ma anche per un sostanzioso aperitivo, è un piatto che garantisce la massima resa con il minimo sforzo in cucina. Prova a realizzarlo a casa tua secondo la ricetta marchigiana originale!

Crema pasticcera per crema fritta marchigiana

Crema pasticcera per crema fritta

Crema fritta

Stampa la ricetta
Dosi per: 4 persone Tempo: 1h

Ingredienti per 4 persone

  • 500 grammi di latte;
  • 120 grammi di zucchero;
  • 6 tuorli d’uovo,
  • 100 grammi di farina;
  • la buccia di mezzo limone non trattato;
  • 1 bacca di vaniglia;
  • Per la panatura:
  • 150 grammi di pan grattato;
  • 3 uova intere;
  • 100 grammi di farina;
  • 1 litro di olio di arachidi.

Procedimento

1

In una terrina ampia prepara il pastello amalgamando i tuorli con lo zucchero, la farina, la buccia di limone grattugiata e la polpa della bacca di vaniglia. Il baccello della bacca immergila nel latte e portalo a bollore.

2

Cola il latte caldo sul pastello, mescola per bene, riporta sul fuoco e cuoci per un minuto oltre il punto di bollore.

3

Stendi la crema su un vassoio con i bordi alti, forma uno strato di crema alto 3 centimetri circa e lascia intiepidire.

4

Copri con pellicola e lascia raffreddare in frigo per un paio di ore.

5

A questo punto taglia la crema fritta in piccoli cremini dalla forma che preferisci, infarinali, passali nelle uova precedentemente sbattute e poi nel pane grattugiato.

6

Friggi i cremini in olio di arachidi finché saranno dorati, quindi scola con una schiumarola e servi cospargendo con zucchero a velo.

Summary
Recipe Name
Crema fritta
Published On
Preparation Time
Cook Time
Total Time
Average Rating
5 Based on 1 Review(s)

Potrebbe interessarti anche:

Nessun commento

Lascia un commento