Antipasti/ Antipasti vegani/ RIcette del Lazio/ Street food

Carciofi alla matticella

Carciofi alla matticella

Preparazione originaria della tradizione contadina di Velletri, i carciofi alla matticella oggi sono divenuti una specialità diffusa nella gastronomia del Lazio e romana. Di antica tradizione, si racconta che i vignaioli piantavano i carciofi alla fine dei filari delle viti. A gennaio, quando era periodo di tagliare i tralci dei vigneti, chiamati matticelli, e smaltire i loro fusti, questi venivano raccolti per essere bruciati in grandi falò. Negli stessi focolai usavano cuocere i carciofi che ormai si trovavano pronti per essere raccolti.

I carciofi venivano conditi con sale e olio di oliva e posti ad arrostire tra i carboni semi-ardenti delle matticelle. Oggi la ricetta è stata arricchita con aglio e mentuccia fresca, sapori tipici nella cucina romana.

La ricetta originale prevede che l’olio debba riempire completamente il cuore dei carciofi, che una volta posti tra i carboni ardenti, il suo lento rilascio provocherà il fumo che conferirà ai carciofi un aroma unico.

Ricette carciofi alla matticella

Per preparare i carciofi alla matticella occorrono i carciofi tipici romaneschi, quelli senza spine chiamati mammole o cimaroli.

  • 10 mammole
  • 2 spicchi di aglio
  • una ventina di foglie di menta fresca
  • un mazzettino di prezzemolo (a piacere)
  • 2 cucchiai di ottimo olio di oliva per carciofo
  • sale e pepe

Procedimento

Taglia il gambo dei carciofi lasciando a 5 centimetri dalla testa e lavali con un cucchiaino di amuchina o un pizzico di bicarbonato di sodio. Scola, strizza e cerca di allargare il più possibile il cuore di ogni carciofo.

Prepara un trito fine di aglio, prezzemolo e mentuccia e distribuiscine tra le foglie un cucchiaino colmo, aggiungi un pizzico di sale, di pepe nero e versa nel centro l’olio di oliva. Poni i carciofi tra i carboni semi ardenti, immergendoli il tanto che basta per tenerli dritti. Lascia cuocere i carciofi per 25-30 minuti a secondo della grandezza.

Preleva dai braceri i carciofi con una pinza da cucina e servili caldi cospargendo ancora un filo di olio di oliva a crudo.

Sagra e street food

Durante il periodo invernale e primaverile in tutto il Lazio non è raro trovare ambulanti che vendono i carciofi alla matticella sotto forma di cibo da strada nei pressi dei principali mercati ortofrutticoli. Ai carciofi alla matticella è stata dedicata “la festa del carciofo alla matticella”, una sagra paesana che si svolge nella città di Velletri ogni mese di aprile

Summary
Recipe Name
Carciofi alla matticella
Published On
Preparation Time
Cook Time
Total Time
Average Rating
5 Based on 1 Review(s)

Potrebbe interessarti anche: