Enogastronomia/ Prodotti Basilicata/ Prodotti tipici italiani

Pomodoro secco ciettàicale di Tolve PAT

Pomodoro secco ciettàicale di Tolve

Il pomodoro secco Ciettàicale di Tolve è un specialità agro-alimentare tradizionale della Basilicata inserito per richiesta della Regione, nell’elenco dei prodotti italiani a marchio PAT. A forma oblunga, di colore arancione, dalla buccia lucida e sottile, il pomodoro secco di ciettàicale si ricava dal pomodoro di Tolve, che si produce nel comune di Tolve in provincia di Potenza. Si raccoglie ad inizio luglio, si consuma fresco nel periodo di raccolta oppure essiccato e conservato per il resto dell’anno.

La particolare ed unica caratteristica della pianta del pomodoro ciettàicale, è quella di crescere in terreni aridi che non necessitano di irrigazione e sono resistenti ai parassiti e malattie.  Le radici particolarmente lunghe sono il segreto di questo pomodoro, che penetrano in profondità riuscendo a trovare naturalmente l’acqua necessaria per la sua crescita.

Produzione del pomodoro di Tolve

I pomodori dopo il raccolto vengono tagliati in due per il lungo, disposti su assi di legno, detti tombagni, e posti al sole dal mattino al tramonto. Durante la notte vengono ricoverati in ambienti chiusi privi di umidità. Questa operazione si protrae fin quando i pomodori saranno secchi e pronti per la lavorazione.

Le pacche di pomodoro secco vengono quindi farcite con basilico e aglio tritato, poi conservate in boccacci di vetro ben pressati fra loro e ricoperti con olio di oliva extravergine.

Usi in cucina

Il pomodoro secco ciettàicale si usa consumarlo sia come antipasto, nei classici vassoi tipici della tradizione lucana a base di formaggi salumi ed altri ortaggi conservati come i lampascioni, per primi piatti, sulla pizza, oppure in purezza come contorno.

Summary
Author Rating
Aggregate Rating
5 based on 1 votes
Brand Name
Pomodoro secco ciettàicale di Tolve PAT
Product Name
Pomodoro secco ciettàicale di Tolve PAT

Potrebbe interessarti anche:

Nessun commento

Lascia un commento